Faq

  • Posso partecipare al concorso scaricando l'app ma senza partecipare alle iniziative ludico-educazionali sul punto di vendita?

    No. Il concorso è rivolto a tutti gli utenti maggiorenni che:

    • Scaricheranno l’app “Vivismart”, disponibile per iOS e Android;
    • Si registreranno (sul sito “progettovivismart.it” o sulla app “ViviSmart”);
    • Completeranno il proprio profilo per partecipare al concorso (sulla app “ViviSmart”);
    • Parteciperanno almeno una volta per ciascuna fase dell’iniziativa, ad una delle attività ludico-educazionali presso il totem digitale, presente nei punti di vendita aderenti alla manifestazione.
  • Posso partecipare al concorso recandomi in qualsiasi punto di vendita Coop?

    No, dovrai recarti in uno dei Punti Vendita aderenti al concorso:

    MILANO:

    Milano, Via Arona 18 c/o Arona Supermercato

    Milano, Via Friedrich Von Hayek 4 c/o Bicocca Supermercato (Bicocca Village)

    Milano, Vl. Umbria 16 c/o IperCoop Piazza Lodi

    Milano, Via Quarenghi 23 c/o IperCoop Bonola

     

    PARMA:

    Parma, largo Alfredo Bottai 19/a c/o IperCoop Eurosia

    Parma, Via S. Leonardo  69/A c/o IperCoop Centro Torri

    Fidenza,Via Giavazzoli  3/A c/o Supermercato Fidenza

    Colecchio, Viale Sandro Pertini 1

     

    GENOVA:

    Genova, Via Romairone 10 c/o Iper Aquilone

    Genova, Via Merano 20 c/o Super via Merano

    Genova, Corso Europa 1079 c/o Super corso Europa

    Genova, Via del Mirto 15 c/o Super Il Mirto

     

    BARI:

    Bari, Strada Santa Caterina 36 c/o IperCoop Santa Caterina

    Bari, Via Loiacono 20 c/o Ipercoop Japigia

    Bari, Via Louis Pasteur 6 c/o  Ipercoop Bari Pasteur

    Molfetta, Zona Industriale Asi – Via Adriano Olivetti c/o IperCoop Molfetta

  • Quanto dura il concorso?

    Il concorso inizia il 7 ottobre 2017 e termina il 31 maggio 2018. In particolare:

      Dal 07/10/2017 al 27/10/2017 (Prima fase di partecipazione) – I Fase “ACQUA” (Durata, 3 settimane)
      Dal 28/10/2017 al 29/11/2017 (Seconda fase di partecipazione) – II Fase “FRUTTA” (Durata, 5 settimane)
      Dal 13/01/2018 al 9/02/2018 (Terza fase di partecipazione) – III Fase “VERDURA” (Durata, 4 settimane)
      Dal 10/02/2018 al 18/03/2018 (Quarta fase di partecipazione) – IV Fase “ALTRO A TAVOLA” (Durata, 5 settimane)
      Dal 07/04/2018 al 31/05/2018 (Quinta e ultima fase concorso) – V Fase “CREARE UN PIATTO” (Durata, 8 settimane)
  • Entro quando devo completare i quiz settimanali?

    I quiz vengono archiviati in un’apposita sezione.  Potrai completarli quando preferisci, non sono previsti limiti di tempo, ad esclusione del termine del singolo tema.

  • Posso partecipare al concorso rispondendo al quiz senza caricare la foto?

    No, per partecipare al concorso dovrai rispondere a tutti i quiz proposti, caricare almeno una foto e interagire almeno una volta con il totem presente nei Punti Vendita aderenti al progetto.

  • Posso partecipare al concorso con una foto scaricata dal web?

    No, dovrai essere tu l’autore della foto inviata. Ti ricordiamo che NON SARANNO PRESE IN CONSIDERAZIONE E PERTANTO SCARTATE sia dalla pubblicazione on line che dal CONCORSO, tutte quelle foto/immagini che saranno ritenute offensive del comune senso del pudore; se presentano immagini tali da turbare il pubblico; se pubblicizzino in qualche modo un qualsiasi prodotto e/o marchio, un partito, un simbolo, un programma un’ideologia politica o una qualsiasi religione o ordine religioso ivi compreso il simbolo ad esso appartenente, se non saranno in linea con il tema della fase di riferimento;

  • Ho dimenticato di caricare la foto settimanale dopo aver fatto il quiz. Sono ancora in tempo?

    Nelle settimane successive l’utente può caricare più foto nel caso non avesse caricato le foto nelle settimane precedenti. L’app permette di tenere sotto controllo lo stato di avanzamento personale del concorso. Dal profilo personale è infatti possibile identificare i quiz sui quali non è ancora stata caricata la rispettiva foto.

  • Se carico più foto all'interno della stessa fase, ho più probabilità di vincere?

    Certo, aumentando il numero di foto, aumentano le possibilità di poter partecipare alla selezione delle foto vincitrici. Ricorda, però, che il limite massimo è di 1 foto a settimana.

  • Ho scoperto il concorso ViviSmart quando era già iniziato. Posso comunque partecipare?

    Certo. Se aderirai a una fase, mentre la stessa è già in corso (es. alla settimana 2), potrai comunque partecipare ed essere tra i selezionati per vincere i premi per la fase in corso.

  • Ho partecipato ai quiz delle ultime 3 fasi, posso comunque essere estratto per il premio finale?

    Potrai comunque partecipare all’estrazione del premio finale se avrai compiuto le seguenti azioni per almeno 3 fasi (di 5) dell’iniziativa:

    • completato tutti i quiz
    • caricato almeno una foto per fase
    • completato almeno un’attività nei punti di vendita
  • Se carico più foto per ogni fase, potrò vincere più premi?

    No. Ciascun utente ha la possibilità di caricare da 1 a 8 foto (ad esempio nella fase V, che prevede 8 settimane, si potranno caricare fino ad un massimo di 8 foto) e potrà vincere massimo un premio per ogni FASE.

  • Posso scegliere in che periodo usufruire del viaggio?

    Certo, una segreteria dedicata sarà a tua disposizione per concordare con te le date del viaggio.

    Ti ricordiamo che la prenotazione va effettuata 60 gg prima della partenza e che sono esclusi ponti, periodi di festività ed alta stagione.

  • Posso scegliere in che periodo usufruire della vacanza ecosostenibile?

    Certo, una segreteria dedicata sarà a tua disposizione per concordare con te le date del viaggio.

    Ti ricordiamo che la prenotazione va effettuata 60 gg prima della partenza e che sono esclusi ponti, periodi di festività ed alta stagione.

  • Quali sono i requisiti per partecipare all'estrazione finale?

    All’estrazione finale potranno partecipare tutti gli utenti (TRANNE QUELLI ESCLUSI PER PUBBLICAZIONE DI IMMAGINI NON CONSONE ALLA MANIFESTAZIONE COME DA REGOLAMENTO) che si iscriveranno al concorso, che avranno risposto a tutti i quiz (di 1 domanda ciascuno), avranno caricato almeno un’immagine e si saranno recati almeno una volta in uno dei Punti Vendita aderenti al progetto interagendo con il totem, per almeno 3 fasi dell’iniziativa.

  • Come selezionerà le foto la Giuria?

    I criteri di selezione della giuria saranno:

    • Aderenza al tema della fase (periodo di partecipazione)
    • Qualità dell’immagine e creatività
    • Dimostrazione dell’essere Smart dando un messaggio educativo per gli altri
  • Dopo quanto tempo dalla fine di ogni fase scoprirò se ho vinto e come?

    L’assegnazione dei premi seguirà questo calendario:

      Dal 07/10/2017 al 27/10/2017 (Prima fase di partecipazione) – I Fase “ACQUA” (Assegnazione entro il 10 Novembre 2017)
      Dal 28/10/2017 al 29/11/2017 (Seconda fase di partecipazione) – II Fase “FRUTTA” (Assegnazione entro il 15 Dicembre 2017)
      Dal 13/01/2018 al 9/02/2018 (Terza fase di partecipazione) – III Fase “VERDURA” (Assegnazione entro il 23 Febbraio 2018)
      Dal 10/02/2018 al 18/03/2018 (Quarta fase di partecipazione) – IV Fase “ALTRI ALIMENTI” (Assegnazione entro il 2 Aprile 2018)
      Dal 07/04/2018 al 31/05/2018 (Quinta e ultima fase concorso) – V Fase ”CREARE UN PIATTO” (Assegnazione entro il 14 Giugno 2018)

     

    Alla fine di ogni assegnazione, il Soggetto Delegato provvederà a contattare il vincitore attraverso i dati rilasciati in fase di partecipazione (telefono e/o email) per determinare le modalità di consegna del premio.

  • Come avverrà l'estrazione finale?

    L’estrazione finale avverrà sul database di raccolta delle partecipazioni, con un congegno (software) di selezione randomica, strutturato secondo i canoni richiesti dalla legge (DPR 430 26/10/2001) in merito a impossibilità di manomissione e casualità della selezione; la dichiarazione di conformità del software di estrazione randomica è stata sottoscritta dal Soggetto Preposto (esperto informatico) e sarà presentata ai funzionari della fede pubblica che assisteranno e verificheranno le fasi di estrazione.

  • Quando verrà annunciato il vincitore dell'estrazione finale?

    L’estrazione finale avverrà entro il 14/06/2018. Il Soggetto Delegato provvederà a contattare il vincitore attraverso i dati rilasciati in fase di partecipazione (telefono e/o email) per determinare le modalità di consegna del premio.

  • Cos’è e come nasce l’Alleanza aBCD?

    L’Alleanza aBCD unisce Barilla, Coop Italia, Danone, Fondazione Barilla Center for Food & Nutrition, Associazione Nazionale Cooperative di Consumatori-Coop e Fondazione Istituto Danone.

    Tutti e tre i partner già portavano avanti singolarmente, anche con le rispettive fondazioni scientifiche, progetti di sensibilizzazione sull’importanza per la salute di un corretto stile di vita basato su una dieta equilibrata e sul movimento.

    L’idea è stata quindi quella di unire le competenze e l’esperienza per dare vita e forza a un Progetto innovativo sul tema.

  • Perché si tratta di un’alleanza unica nel suo genere?

    Per la prima volta il settore alimentare, il mondo delle cooperative di consumatori, le fondazioni no profit e la ricerca scientifica si uniscono in un’innovativa alleanza nata con l’obiettivo preciso di promuovere un progetto di ampio respiro comprendente iniziative di informazione, sensibilizzazione e coinvolgimento della popolazione sui corretti stili di vita, inserendosi nel solco tracciato dal Programma Nazionale “Guadagnare Salute” che rientra a sua volta, a livello internazionale, nella cornice della strategia europea “Gaining in health” promossa dall’OMS nell’autunno del 2006.

  • Con quale obiettivo e perchè nasce aBCD?

    L’inedita alleanza di Aziende, Fondazioni e Associazioni proposta da aBCD, nasce dalla volontà di avvicinare la popolazione alle giuste abitudini per un corretto stile di vita tramite un progetto di sensibilizzazione, primo nel suo genere, destinato principalmente alle famiglie, che coinvolgerà i punti vendita Coop, il mondo della scuola, la medicina generale e le nuove tecnologie.

    L’idea del progetto è nata dalla riflessione sui dati, spesso allarmanti, raccolti e analizzati da recenti indagini istituzionali e scientifiche che mostrano un preoccupante allontanamento delle abitudini alimentari della popolazione italiana dalle indicazioni del mondo scientifico. Il progetto vuole pertanto inserirsi nel solco tracciato dall’OMS con la strategia europea “Gaining in health” e dall’Action Plan 2008-2013 sulle malattie non trasmissibili in cui si definiscono gli obiettivi e le azioni che devono essere implementate nel breve termine.

  • In che cosa consiste e quando inizierà il progetto ViviSmart?

    “ViviSmart” è un Progetto di informazione e sensibilizzazione della popolazione sui corretti stili di vita, che si propone di coinvolgerla con messaggi univoci e semplici, rivolgendosi principalmente alle famiglie in diversi contesti simultaneamente: nelle scuole, nei punti vendita Coop e a casa e scuola con attività online, grazie all’aiuto di medici di medicina generale – individuati per l’importante ruolo rivestito in questo ambito.

    ViviSmart partirà con le attività in 4 città italiane (Milano, Parma, Genova e Bari) a partire dal 30 settembre.

    A questo si affiancherà un Progetto Pilota in collaborazione con S.I.M.G. (Società Italiana di Medicina Generale) per lo sviluppo del modello di intervento sulle famiglie, scientificamente validato da un board qualificato di nutrizionisti e pediatri su 100 famiglie delle quattro città italiane indicate.

  • Quali sono le peculiarità del progetto?

    Il progetto ViviSmart promuove il raggiungimento di una serie di obiettivi semplici e specifici, realistici, perseguibili in un tempo definito, alla portata della famiglia e misurabili.

    Alcuni elementi caratterizzano il progetto:

    • Il coinvolgimento di diverse categorie e luoghi di contatto – come famiglie, punti vendita, scuole, medici di medicina generale – individuati per l’importante ruolo rivestito in questo ambito.
    • La centralità data al soggetto coinvolto nel percorso di acquisizione di maggiore consapevolezza sulle corrette abitudini alimentari e i sani stili di vita.
    • Le metodologie e i contenuti sono declinati a seconda dei target (età dei bambini, insegnanti, genitori).
    • In ogni città è prevista la presenza di un tutor – persona esterna all’alleanza e scelta per competenze e professionalità – che abbia la visione totale del progetto e sia di raccordo e interfaccia con e tra i punti vendita coinvolti, le scuole e gli animatori. Attraverso lo sviluppo di sinergie, aiuterà a valorizzare il lavoro fatto nei diversi ambiti dell’iniziativa. Il tutor, grazie al suo particolare legame con il territorio, faciliterà inoltre la diffusione dei temi legati al progetto all’interno della comunità.
    • La relazione con le scuole e le famiglie è il valore aggiunto del progetto. ViviSmart propone alle Istituzioni scolastiche coinvolte un percorso lungo e articolato, affiancandosi al lavoro degli insegnanti. L’utilizzo di codici visivi e linguistici non tradizionali e un approccio ludico e non prescrittivo alla didattica favorisce il percorso di acquisizione e consapevolezza dell’importanza di una corretta alimentazione per il benessere del corpo.
  • Quale piramide alimentare è stata il punto di riferimento della campagna?

    Nel richiamare l’attenzione sul tema delle corrette abitudini alimentari si è ritenuto opportuno prendere come riferimento il modello di piramide alimentare elaborato dalla S.I.P. (Società Italiana di Pediatria).

  • In cosa il progetto si distingue da altre iniziative analoghe?

    Tra le più importanti peculiarità del progetto, bisogna senza dubbio considerare la parte relativa alle scuole: perché, rispetto ad altre iniziative intraprese su questi temi, ViviSmart propone alle Istituzioni scolastiche coinvolte un percorso lungo e articolato, affiancandosi al lavoro degli insegnati con un approccio non prescrittivo, ma lavora nel favorire il percorso di acquisizione e consapevolezza dell’importanza di una corretta alimentazione per il benessere del corpo. Inoltre, un importante elemento di peculiarità è rappresentato dall’affiancamento e dal monitoraggio delle famiglie in tale percorso. Infine, l’uso delle nuove tecnologie agevolerà, attraverso vari canali, la centralità delle persone coinvolte nelle proprie scelte alimentari e di stili di vita.

  • Perché ViviSmart propone attività all’interno dei punti vendita?

    Il progetto ViviSmart ha al centro dei propri obiettivi educativi la famiglia, che spesso compie le proprie scelte alimentari anche durante la spesa all’interno dei negozi. Per questo i punti vendita diventano un ottimo riferimento per trasmettere informazioni utili e scientificamente validate in termini di alimentazione e sane abitudini.

  • In che cosa consisteranno le attività nei punti vendita?

    All’interno dei punti vendita prescelti nella prima fase del programma verranno posizionate vere e proprie “stazioni” informative: il programma prevede una sorta di “onda” regolare di informazione dedicata, mese dopo mese, a uno o più elementi della dieta mediterranea. A fianco della postazione informativa, saranno programmati numerosi momenti alla presenza di animatori che spiegheranno a voce quanto viene offerto attraverso gli strumenti informatici. Sarà inoltre possibile scaricare e condividere contenuti speciali, giocare e rivedersi attraverso le fotografie scattate all’interno del punto vendita selezionato. In ciascuna fase del progetto si potranno approfondire le tematiche proposte in modo interattivo sia sul proprio smartphone con sistema operativo iOS o Android sia interagendo con la stazione presente nel punto vendita. In pratica, al termine del percorso proposto da settembre 2017 a maggio 2018, l’utente avrà modo di avere a disposizione una sorta di manuale virtuale sulle sane abitudini, che potrà aiutarlo nella scelta più indicata.

  • Qual è l’utilità della App e della piattaforma dedicata?

    Al pubblico viene chiesto di scaricare la App dedicata al programma, per avere a disposizione anche sul proprio smartphone tutte le informazioni stilate dai nutrizionisti. Inoltre, per chi seguirà il programma, consultando regolarmente la stazione all’interno del punto vendita e attraverso la App, ci sarà anche la possibilità di partecipare a un concorso a premi, che verranno messi a disposizione. La stessa App proporrà gli appuntamenti dei mesi successivi, offrirà informazioni generali sul progetto e permetterà, attraverso la geolocalizzazione, di recarsi presso il punto vendita più vicino che aderisce all’iniziativa. La registrazione alla App rappresenta il momento chiave per entrare a far parte stabilmente del programma, ricevere tutte le informazioni sulle attività future e le indicazioni per adottare stili di vita sani.

  • In che cosa consisteranno le singole fasi comunicative?

    Le fasi comunicative proporranno al pubblico, di volta in volta, obiettivi semplici e raggiungibili, studiati per rimettere al centro della vita delle famiglie i principi della dieta mediterranea, semplificando nella quotidianità i concetti espressi dal modello alimentare mediterraneo: le categorie degli alimenti, le frequenze di consumo e il concetto di porzione, il movimento alla base di una vita sana. Per giungere ai risultati che si desiderano occorre, infatti, coinvolgere nelle scelte i partecipanti, attraverso un innovativo approccio di “edutainment” (intrattenimento educativo), studiato su misura per i diversi destinatari e in grado di intrattenere ed educare i soggetti coinvolti.

  • In che modo gli utenti verranno coinvolti nella campagna?

    Diversi sono gli strumenti ipotizzati: dalle attività nelle scuole a quelle nei punti vendita, ai momenti con i medici di famiglia. I temi della campagna saranno inoltre fruibili attraverso totem informativi inseriti all’interno dei punti vendita, attraverso il sito del progetto (www.progettovivismart.it) e tramite un’apposita App. Sulla piattaforma online sarà possibile reperire informazioni dettagliate su ogni fase del progetto, consultare un calendario aggiornato sugli eventi in programma, seguire i contenuti speciali a tema e partecipare al concorso. Ma, soprattutto, sarà possibile condividere sui totem i selfie degli utenti, scattati all’interno dei percorsi di “edutainment”.

  • Perché si è scelto di utilizzare il linguaggio del selfie?

    Si è scelto il linguaggio dinamico e coinvolgente del selfie per la sua semplicità, la sua valenza universale e la sua pervasività, accessibile e comprensibile a tutti, trasversalmente alle età e alle abitudini. Attraverso un gesto semplice e quotidiano, come ormai è quello di “scattarsi un selfie”, il progetto vuole ribadire la centralità e il coinvolgimento del soggetto al fine di raggiungere risultati effettivi e l’importanza di semplici gesti quotidiani.

  • Perché ViviSmart propone attività nelle scuole?

    ViviSmart concentra proprio sull’età scolare, oltre che sulla famiglia, il proprio sforzo. Non solo perché i bambini possono agire come “molle” per stimolare l’adozione di stili di vita più sani, ma anche perché proprio in età pediatrica si concentrano cattive abitudini che poi si mantengono nel tempo. In vari studi recenti è stato evidenziato che esiste una forte correlazione tra il dilagare di cattive abitudini di vita nei bambini e quelle dei loro genitori. La familiarità costituisce troppo spesso un condizionamento non solo genetico ma anche ambientale: un bambino nato da genitori obesi, che non svolgono attività fisica e che hanno comportamenti alimentari scorretti, avrà poche possibilità di sviluppare uno stile di vita sano.

  • Quali fasce della popolazione scolastica saranno coinvolte nel progetto ViviSmart?

    Il progetto nelle scuole si rivolge in prima istanza alle Istituzioni scolastiche presenti sui territori delle quattro città selezionate (Milano, Genova, Parma, Bari), puntando al coinvolgimento di 16 scuole e 64 classi, rivolgendosi in media a 22 bambini per classe ovvero a un target potenziale di 1.500 bambini e ai loro nuclei familiari. Nel dettaglio, l’Alleanza aBCD propone alle Istituzioni scolastiche locali l’inserimento del Progetto educativo all’interno del Piano di Offerta Formativa, con la possibilità di realizzare nelle proprie scuole un percorso di 7 interventi (di cui 6 da svolgersi in classe e 1 presso un punto vendita) con i bambini e le bambine delle classi seconde (6-7 anni) e quarte (8-10) della scuola primaria, nell’anno scolastico 2017-2018 (da ottobre 2017 a maggio 2018). Il Progetto coinvolgerà i Dirigenti Scolastici, gli insegnanti, i genitori/Comitato Genitori

    attraverso incontri (della durata di 2/3 ore) di formazione, condivisione e verifica.

  • In che senso ViviSmart propone un approccio educativo innovativo?

    Le strategie di promozione di buone abitudini alimentari e corretti stili di vita, incentrate sul cambiamento in primo luogo dei comportamenti dei genitori, sono le più promettenti. Il progetto ViviSmart, promosso da aBCD, si propone per la prima volta di sperimentare un innovativo modello di intervento multifattoriale tramite la collaborazione dei medici di famiglia e il coinvolgimento attivo del soggetto.

    La scuola è un punto cardine di informazione e motivazione alla scelta per quanto riguarda i bambini. Oltre alla presenza di tutor che saranno in costante contatto con i dirigenti scolastici e i docenti, la metodologia didattico-informativa prevede l’impiego di codici visivi e linguistici non tradizionali e un approccio ludico alla didattica, con l’obiettivo di stimolare nei bambini domande e trasferire informazioni e conoscenze tramite piccole esperienze rappresentate da laboratori scientifici e dalle attività previste nel punto vendita.

  • In che cosa consiste il ruolo che la figura del tutor svolge all’interno del progetto?

    Il tutor è una figura di supervisione e coordinamento locale del programma scuola ViviSmart. Il suo ruolo principale in ogni città sarà di mantenere una visione complessiva sullo svolgimento delle attività nelle scuole e di essere il riferimento quotidiano degli animatori. Sarà inoltre la fonte d’informazione ufficiale sulle altre componenti del progetto ViviSmart per tutti gli interlocutori dell’universo scuola: animatori, genitori, dirigenti scolastici e insegnanti.

  • In che cosa consisteranno le attività del progetto ViviSmart per le scuole?

    Nel complesso, gli incontri svilupperanno una serie di attività e di riflessioni – sul corpo, sugli alimenti, sul modello alimentare mediterraneo, sul movimento – che renderanno protagonisti i bambini e le famiglie nel percorso di acquisizione e consapevolezza delle proprie abitudini alimentari e dei propri stili di vita. Il progetto costituisce un innovativo intervento di qualità grazie alle competenze e alla professionalità degli animatori e grazie al coordinamento centrale per città, che consentirà di creare una rete di Comunità intorno al tema della promozione di una corretta alimentazione e di sani stili di vita.

  • In che cosa consiste la collaborazione con S.I.M.G.?

    Nell’ambito di ViviSmart e nella diffusione delle informazioni per favorire l’adozione di stili di vita maggiormente salutari, in linea con le indicazioni dell’alimentazione mediterranea sotto l’aspetto dietetico, parte per la prima volta in Italia un Progetto Pilota sotto l’egida della Società Italiana di Medicina Generale (S.I.M.G.). L’obiettivo della collaborazione con S.I.M.G. è validare scientificamente, attraverso un panel qualificato di nutrizionisti e pediatri, i risultati ottenuti dal progetto ViviSmart. Il modello di intervento sulle famiglie, sviluppato all’interno del progetto, mira ad aumentare il livello di consapevolezza delle famiglie stesse in tema di dieta equilibrata, valutando i risultati dell’approccio in attraverso la misurazione di parametri predefiniti.

  • In che cosa consiste il Progetto Pilota?

    Il Progetto coinvolge le stesse città e le medesime famiglie impegnate in ViviSmart nelle scuole. I medici di medicina generale, in costante relazione con gli altri protagonisti dell’iniziativa, cercheranno, con una specifica attività di counseling, associata a regolari misurazioni di parametri fisici, di stimolare e favorire il cambiamento dello stile di vita in un gruppo di famiglie, con almeno un bambino di età compresa tra i 6 e i 10 anni e con problemi di sovrappeso in almeno uno dei suoi componenti. L’obiettivo è quello di monitorare i mutamenti delle abitudini alimentari, la tendenza a svolgere una regolare attività fisica e la consapevolezza circa l’importanza di uno stile di vita salutare dei diversi componenti della famiglia. Da questi studi dovrebbero derivare informazioni scientifiche che verranno poi presentate attraverso pubblicazioni e nell’ambito di congressi.

  • Da quali variabili dipendono la replicabilità e l’estensione del Progetto?

    La prima fase del progetto ViviSmart avrà una durata di poco più di un anno, nel corso del quale verranno portate avanti le diverse iniziative di sensibilizzazione sui diversi destinatari e in cui i medici avranno un ruolo importante nel rendere consapevoli i soggetti coinvolti. Al termine di questa fase, qualora i risultati fossero ritenuti soddisfacenti, come ci si attende per l’innovatività della formula e la coerenza dei messaggi per i vari obiettivi, aBCD si propone di veicolarne i messaggi a livello nazionale tramite l’allargamento dell’Alleanza e del progetto ad altri partner e istituzioni a attraverso l’apertura e l’adattamento della piattaforma ad un pubblico più allargato. Altrimenti, l’Alleanza prenderà atto dei risultati della sperimentazione e deciderà quali passi intraprendere.